Gelato lover!

Ormai il forte caldo della stagione estiva è arrivato e con sé la voglia di mangiare sempre qualcosa di fresco, come appunto il gelato! Almeno per qualche mese possiamo dimenticarci delle solite cioccolate calde, thé, tisane, zuppe fumanti e quant’altro e meno maleee! Almeno per quanto mi riguarda, non aspettavo altro. Fosse per me mangerei gelati di continuo tutto l’anno, ma alle volte con il gelo invernale è davvero dura!! Il gelato è uno dei miei cibi preferiti, ma solo se mangiato in quelle gelaterie artigianali che ne valgono davvero la pena. Mi è capitato più volte di imbattermi in quelle gelaterie dove sembra che i gusti abbiano tutti lo stesso sapore e vi lascio solo immaginare la mia faccia deluso dopo solo il primo assaggio. Se non siete mai stati a Roma e avete intenzione di farlo quest’estate, vi assicuro che ci sono delle gelaterie storiche artigianali uniche al mondo, molte di queste offrono gusti molto tradizionali ma allo stesso tempo particolarmente saporiti come “Giolitti”, e forse è proprio questo che la rende una delle gelaterie più note a livello nazionale e internazionale. Se invece amate sperimentare sempre nuovi gusti e siete dei tipi che non vi accontentate mai vi consiglio la gelateria “Delle Palme” che offre ben 150 gusti! Ci sono andata recentemente e essendo a dieta inizialmente avevo optato per la coppetta da due gusti ma alla fine sono uscita con quella da quattro! Sfido chiunque a riuscirsi ad accontentarsi di soli due gusti con tutti quelli che potete trovare qui dentro! La prima gelateria di cui vi ho parlato si trova in Via del Vicario, molto vicina alla seconda che invece si trova in Via della Maddalena! Anche Grom è una delle migliori gelaterie che si trova anche in tante altre zone d’Italia e qui a Roma la trovate anche all’interno della Stazione Termini. Se anche voi siete dei veri amanti del gelato, non rinunciate a queste delizie per il vostro palato!

Delle Palme ice cream
Annunci

Literary adaptation “The light between oceans”

Quest’anno, tra i vari esame del terzo anno del mio percorso di studi, ai fini dell’esame di Literary Adaptation, grazie al supporto dei miei professori Adriana Bisirri e Marco Saudella, ho avuto la possibilità di sperimentare la produzione di veri e propri montaggi video che ho inserito all’interno del mio canale You Tube, dal nome appunto Martina Puca. In particolare, per l’esame ho realizzato un video in cui viene spiegata la storia di un libro che ho letto (“The light between oceans”) e la versione cinematografica che ne è stata tratta e le differenze presenti tra i due adattamenti. La storia è molto bella e toccante e tratta temi quali l’amore, la maternità, il perdono. Non voglio svelarvi altro, ora tocca a voi cliccare sul link di seguito e scoprire meglio di cosa si tratta! Tra l’altro, ho svolto troverete il progetto sia in lingua italiana che inglese 🙂

Festa “anni 20” alla SSML San Domenico!

Quest’anno, la mia università SSML San Domenico, presso la quale studio mediazione linguistica, per festeggiare la fine dell’anno scolastico ha deciso di organizzare una festa con il tema anni 20 accompagnata da un ricco buffet, musica dal vivo, animazione con balli di gruppo, tappeto rosso su cui sfilare… infatti dopo aver sfilato e essere stati fotografati, c’è stata anche una premiazione di un buono di 20 euro preso il negozio sportivo Decathlon ai tre costumi migliori! È sempre un piacere prendere parte agli eventi organizzati da questa università che ti permettono ancora di più di farti sentire davvero a casa e di vivere momenti di divertimento e spensieratezza oltre alle lezioni e alla preparazione degli esami, che soprattutto durante la sessione estiva diventa davvero dura!

Ecco di seguito alcune foto della magnifica serata di ieri!

Le perle del Lazio

In questo articolo vorrei presentarvi alcune zone particolarmente interessanti, belle e suggestive che dovreste visitare se avete voglia di scoprire altro su questa regione oltre la città di Roma 🙂 La città in cui vivo è Latina, una città che data la sua giovane età a livello storico e culturale non c’è moltissimo da vedere, tuttavia attorno ad essa si trovano dei paesini antichissimi e delle zone di mare meravigliose, mete di molti stranieri soprattutto durante la stagione estiva.

Uno dei comuni più antichi della provincia del Lazio è quello di Sermoneta, noto soprattutto per il suo famoso castello, che accoglie anche visitatori stranieri. Sermoneta è sede di numerose manifestazioni culturali come la riproduzione dell’antichissima battaglia di Lepanto che ha luogo nei pressi del Castello ogni anno. Inoltre ogni anno, nel mese di Settembre lo Sky Wine attira numerossimi giovani provenienti da tutto il territorio pontino per la combinazione di un evento così interessante per gli amanti del vino e del divertimento in una zona così suggestiva che rende tutto più magico. Molto spesso, la domenica pomeriggio ci ritroviamo a fare la solita passeggiata per il centro di Latina, dimenticandoci di tante bellezze come quella di Sermoneta, Sezze, Cori, San Felice Circeo che rappresentano un’ottima alternativa se si vuole cambiare aria e perdersi tra le mure antiche di questi luoghi.

Belvedere di Sermoneta

Tra le varie località di mare, San Felice Circeo è sicuramente una delle migliori. Dista circa 40 minuti di macchina da Latina, ma vi assicuro che se volete farvi un bel bagno ne vale davvero la pena! San felice è un paesino molto piccolo, tuttavia la zona vicino al mare è molto ben organizzata per l’elevata domanda dei turisti, soprattutto inglesi e tedeschi. Inoltre anche San Felice come Sermoneta ha il centro storico, in cui potrete rilassarvi tra le varie boutique e gelaterie dopo un’intensa giornata di mare.

Per voi ragazzi che avete voglia di fare festa divertendovi facendo qualcosa di diverso, vi consiglio una discoteca che si trova a Norma, e trattandosi di una terrazza su una montagna affaccia su un panorama a dir poco mozzafiato!

serata a norma
Vida Loca disco terrazza

Napule è mille culure…

Non siete mai stati a Napoli? Beh, se la vostra risposta è no è arrivata l’ora di provvedere al più presto!! E io sono qui apposta per darvi qualche dritta su cosa fare ma soprattutto… dove andare a mangiare 🙂

Ho avuto la fortuna di visitare tante città italiane, ma nessuna di queste mi ha mai riempito il cuore come me lo riempie Napoli ogni volta che ci vado. Sarà che è nelle mie radici, nel mio sangue dato che tutta la mia famiglia proviene dalla provincia di Napoli, non lo so, fatto sta che sin dalla prima volta che ci sono stata per me è stato amore a prima vista. Purtroppo però, non sempre questa città viene vista positivamente da tutti a causa dei diversi problemi che nel corso degli anni ha dovuto affrontare. Tuttavia posso assicurarvi, in qualità di turista assidua, che soprattutto negli ultimi anni è stato fatto tanto per valorizzare maggiormente questo bellissimo territorio, in particolare nell’ambito organizzativo che è fondamentale per incrementare il settore turistico.

Il bello di Napoli è che non è una città estremamente grande e questo vi permetterà di poter visitare il cuore della città girando tranquillamente a piedi, sempre se non siete dei tipi particolarmente pigri!

Tra le zone più belle che non potrete assolutamente perdere c’è il lungomare di Mergellina lungo il quale troverete un’infinità di pasticcerie, pizzerie e ristoranti, il centro principale dei negozi con tante piccole viuzze tra cui i famosissimi quartieri spagnoli, la nota Via Chiaia, il Maschio Angioino e prima di imbattervi per il lungomare di Mergellina, Piazza Plebiscito, che rappresenta quasi il simbolo di questa città è una tappa obbligatoria!

Maschio Angioino, Aprile 2018
Quartieri Spagnoli estate 2018

E ora… è arrivato il momento di appuntarvi qualche posto in cui dovete provare assolutamente le specialità culinarie partenopee 🙂 Per prima cosa la pizza e posso dirvi che qualsiasi pizza proverete vi farà leccare i baffi, ma alcune pizzerie come la storica “Da Michele”, “Sorbillo”, “Attanasio”, “Di Matteo”, “I decumani”, sono davvero ma davvero speciali. Se siete degli amanti del dolce, tra le specialità ci sono le sfogliatelle sia in pasta frolla che sfoglia ripiene di ricotta, il babà e il fiocco di neve :)!

Pizzeria Da Michele

Erasmus Internship a Oxford!

Salve a tutti! Oggi vorrei parlarvi del mio tirocinio che ho svolto sempre grazie al programma Erasmus+ da metà a Agosto a metà Ottobre 2018 a Oxford, in Inghilterra. Dopo l’esperienza indimenticabile di Valencia di cui vi ho già parlato, al momento di scegliere la meta l’anno successivo, inizialmente il mio cuore mi diceva di ritornare in Spagna, poi però tra la voglia di scoprire qualcosa di nuovo e quella di perfezionare la lingua inglese, ho optato per questa città. Ho avuto la fortuna di lavorare per due mesi presso il campus di EF, una scuola internazionale molto rinomata in tutto il mondo, avendo sedi in tutta Europa, Stati Uniti, Cina, etc.La scuola di EF di Oxford è l’unica in Inghilterra ad avere anche il campus, per cui noi tirocinanti avevamo la possibilità di usufruire di tutti gli spazi comuni oltre che ovviamente delle residenza. Questo ci ha permesso di trovarci a stare a stretto contatto con gli studenti, diventando un punto di riferimento per loro anche nei momenti di svago durante i day off. Non mi aspettavo davvero di trovare qui a Oxford ragazzi provenienti da tanti posti diversi del mondo che anche all’età di 16 anni lasciano casa per più di sei mesi con l’obiettivo di imparare la lingua inglese. Ho avuto l’opportunità di lavorare nell’ufficio che si occupava dei contatti con le host-family, in quanto la scuola offre la possibilità, oltre che di soggiornare nel campus o presso famiglia inglesi selezionate. Principalmente mi occupavo di rispondere alle telefonate delle famiglie e questo mi ha permesso oltre che di migliorare la lingua sopratutto per quanto riguarda l’ascolto, ma anche di sviluppare le mia capacità a livello professionale, dovendo contare solo su me stessa quando mi trovavo a risolvere delle questioni per telefono che non mi si erano mai presentate prima. Questa esperienza mi ha permesso di avere maggiore consapevolezza di me stessa e soprattutto di acquisire maggiore sicurezza e autostima contando su quelle che sono le mie capacità.Inoltre, è stata un’esperienza davvero piena non solo a livello lavorativo in quanto mi ha permesso di scoprire anche nuove città che non avevo mai visitato prima, quali Londra, Bristol, Birmingham, Cardiff.Le persone con cui ho condiviso quest’esperienza sono davvero uniche. In particolare tra noi tirocinanti si era creato un forte legame che porterò sempre dentro di me.

Alla scoperta della Valle d’Aosta

Nella botte piccola c’è il vino buono! Quale detto migliore per descrivere questa regione d’Italia, così piccola ma allo stesso tempo così ricca di cose da offrire! L’estate scorsa grazie alla mia amica Sara che ho conosciuto durante il mio tirocinio a Valencia, ho avuto la fortuna di visitare alcune luoghi davvero incantevoli di questa regione. Sara vive a Saint-Vincent, un piccolissimo paese di circa 4580 abitanti che si trova ad una altitudine di 575 m s.m.l.. Nonostante questo però è una paese che ospita ogni anno, soprattutto durante la stagione invernale molti turisti, che lo scelgono soprattutto per la presenza del famoso Casinò. Tra i vari luoghi visitati, quello che più mi ha colpito è stato il Lago Blu che si trova vicino Cervinia. Un luogo davvero magico che mi ha lasciato davvero senza parole per i colori così forti e vivaci della vegetazione che lo circondano e il blu intenso dell’acqua.

I genitori di Sara sono stati fantastici, sempre gentili e disponibili nel portarmi in giro a visitare la loro terra cui tengono moltissimo! Questo si percepiva dalle loro parole ma soprattutto dai loro occhi quando mi mostravano i vari posti. Come tutti sappiamo la Valle d’Aosta è una regione visitata soprattutto durante la stagione invernale dagli amanti dello sci e dello snowboard. Se vi piace tanto la montagna però, non sottovalutate l’idea di andarci durante l’estate soprattutto se come me vivete in una zona particolarmente calda e avete voglia di prendere un po’ di aria fresca e rilassarvi.

Io che sono una grande amante del mare, posso dirvi che è stata una settimana indimenticabile, rilassante e sopratutto piena di cose diverse da quelle cui sono abituata tutti i giorni, come ad esempio fare lunghe anzi lunghissime camminate tra le montagne, scoprendo di tanto in tanto degli scorci incantevoli.

A Gressonay, ho avuto la fortuna di provare un piatto tipico del posto, ve lo consiglio se siete degli amanti del formaggio, gli gnocchetti al Bleu d’Aosta. Ma in generale, se vi piacciono i formaggi qui siete nel posto giusto, ho provato più salumi e formaggi qui in una settimana che in tutta la mia vita ! 🙂